Avventure nel mondo Parchi Americani

Alla scoperta delle Cascate: Yosemite National Park

Hiking alle Vernal e Nevada Falls: alla scoperta delle cascate verso l’Half Dome

Dove: cascate di Vernal e Nevada

Località e quota di partenza: Happy Isles – Fermata bus n.16 – 1230 mt

Sviluppo: 11.2 Km round trip – 5h – 620 mt dislivello

Vernal Fall: 1538 mt – Sviluppo  4.8 km / Dislivello  366 m –  Tempo 3h

Nevada Fall: 1801 mt – Dislivello 610 mt –  Tempo 5h

Difficoltà: E

Video: ripresa delle vernal fall

Vernal Fall: Yosemite National Park from monistier on Vimeo.

Questo sentiero a loop è davvero interessante, ci porta a vedere prima le cascate Vernal e poi con una gradinata finale alle Nevada.

In Agosto la portata d’acqua è ridotta rispetto alle altre stagioni, ma rimangono comunque impressionanti. Sul cammino abbiamo potuto incontrare tanti Scoiattoli invadenti, ma soprattutto l’ Orso, che incurante della nostra presenza passeggiava sul sentiero a 10 mt da noi……

Si può congiungere il giro con il John Miur Trail, che noi abbiamo preso al ritorno (ricongiungendoci con la sommità delle Vernal fall, ma volendo si può arrivare direttamente a Happy Isles ). Sentiero molto panoramico, offre un’ottima vista sul retro della mezza cupola dell’Half Dome.

Per pianificare al meglio la vostra visita nel parco consiglio questo sito http://www.nps.gov/yose/planyourvisit/valleyhikes.htm

Yosemite Valley:

viene chiamata la “cattedrale della natura”: con le sue immense pareti di granito è uno dei più grandi esempi di valle scavata da un ghiacciaio.
L’Half Dome, montagna simbolo del parco, è un’immensa mezza cuopola di granito: per i fotografi diventa quasi un’ossessione continuare a fotografare questa cattedrale naturale. Il parco, nato nel 1890, varia  dai 600 mt ai 4000 mt di altitudine e si estende per 3000 mq.

Fauna:

Il parco è ricco di fauna, basta spostarsi da un luogo all’altro in macchina per vedere sui prati adiacenti alle strade daini e cervi al pascolo. Quando sulla strada si forma una strana coda invece……aprite bene gli occhi perché troverete sorprese!

Orso

Il nostro primo orso l’abbiamo visto così: mentre ci stavamo trasferendo dalla nostra casa verso il centro del parco, ci arrestiamo per una coda di macchine e pensiamo come sia possibile trovarci in mezzo ad un ingorgo in questo luogo incantato…poi a guardar meglio vediamo tutte le persone che sono fuori dal veicolo, che guardano e indicano in un punto ben preciso del bosco…..allora scendiamo anche noi e vediamo un grande orso che,  incurante di tutte le persone e le macchine fotografiche, toglie a zampate pezzi enormi di corteccia da un albero morto. Rimango intimorita ed affascinata allo stesso tempo….non sottovalutate le code quindi…. e tenete gli occhi ben aperti!!!

Vietato dare da mangiare a qualunque forma di vita selvatica. Seguite attentamente le istruzioni dei ranger per riporre rifiuti e cibo in appositi contenitori.

Scoiattoli

Questi piccoli amici sono davvero tanti e invadenti, si trovano nel fondo valle e lungo i sentieri più alti.

Animali da compagnia:

Per i cani all’interno del parco la vita non è facile: il vostro amico a quattro zampe non ha accesso a nessun sentiero nenache con guinzaglio e museruola. In estate è disponibile un canile presso le scuderie (anche se personalmenet non opterei mai per questa scelta).

Dove dormire:

Noi abbiamo trovato una bellissima sistemazione, consigliamo vivamente di visitare questo sito: http://www.scenicwonders.com

Mappa


Visualizzazione ingrandita della mappa

A proposito dell'autore

Elena

Amo andare in montagna perché casa e ufficio mi stanno stretti. In montagna il sentiero è l'unica via da percorrere, il fiato non si spreca in parole inutili ma bisogna conservarlo e per arrivare in cima basta mettere un passo dietro l'altro. Vado in montagna perché cieli e panorami si fondono e confondono in forme e colori sempre nuovi, come sentimenti che si aggrovigliano inconsciamente come i colori sulla tela su cui dipingo, i pixel sul monitor in ufficio e la luce nell'obiettivo della mia macchina fotografica. Forse è per questo che in quota telefonini e internet funzionano a singhiozzo, è la natura che ti dice: "Lascia il lavoro a valle, stai con gli amici e con chi ami, stai con gli animali, stai con te stesso. Non ti serve nient'altro.

Lascia un commento