Escursioni per bambini in montagna Trekking Escursionismo Val Venosta

Merano una città a misura di bambino

Non solo montagna ma anche cultura, buon cibo, passeggiate e shopping

Da Mazia in val Mazia, oggi facciamo une breve gita in giornata a Merano. Riusciamo a scegliere solo poche cose da visitare perché la città e i suoi dintorni meriterebbero ben più giorni per una visita completa. Ci rendiamo subito conto che è davvero una città a misura di bambino, con le sue innumerevoli passeggiate lungo il fiume Passirio, le terme con il parco e un parco giochi in centro alla città.

Andiamo all’ufficio informazioni, nei dintorni tante attività dedicate ai bambini, parchi giochi con aree per conoscere gli animali ed accarezzarli e molto altro ancora. Tutto in città è ben segnalato, cartelli per ogni passeggiata o monumento e museo da visitare, parcheggi.

Noi scegliamo di visitare la città e organizziamo così la giornata:

  • Mattino – giro in città lungo Via Portici e shopping
  • Pranzo – alla Forsterbräu
  • Pomeriggio – visita al Castello Principesco, al  Duomo di S.Nicolò, passeggiata d’Inverno, la gola del Gilf e passeggiata d’Estate. Visita al Parco Elisabetta, passaggio davanti alle Terme con sosta sul fume e rientro.

Al mattino andiamo a far shopping da Sportler Alpin, negozio davvero attrezzato per la montagna, dove compriamo il rain cover del nostro zaino porta bambino. Poi pranzo alla Forsterbräu, famosa birreria con ristorante di Merano che offre birra molto buona e piatti tipici, abbiamo prenotato un tavolo nel suo giardino interno sotto degli enormi castagni, Elisa nel suo seggiolone ha apprezzato 🙂

Dopo pranzo abbiamo addormentato la piccolina e visitato il piccolo Castello Principesco,  (lasciare il passeggino nel cortile, piccola nel marsupio). Proseguiamo per il Duomo e scendiamo a prendere la passeggiata d’inverno sul fiume, il lato soleggiato del Passirio, mentre sull’altra sponda trovate la passeggiata d’estate che è più ombreggiata. Mappe e cartine della città all’Info point.

Passeggiata nella gola del Gilf

Andiamo a prendere la gola del Gilf passando dal Ponte Romano, qui inizia un piccolo canyon con passeggiata molto rinfrescante, a Merano oggi ci sono ben 32 gradi. Si possono osservare piante e fiori molto particolari per queste altitudini e sculture floreali. La gola qui si stringe facendo fare al fiume un salto spettacolare, tutto ciò a 5 minuti a piedi dal centro della città. Molti ragazzi si tuffano nella profonda pozza, tante famiglie prendono il sole e si bagnano lungo le rive.

Torniamo verso il centro percorrendo la passeggiata d’Estate, ci fermiamo al Parco Elisabetta dove troviamo anche la statua marmorea dell’imperatrice con enormi Tigli, Cedri e Pini. Passiamo infine davanti alle Terme di Merano e ci fermiamo sul fiume nei pressi di alcune terrazze erbose a far giocare Elisa con l’acqua.

Infine passando da Kurpromenade, l’elegante struscio cittadino, rientriamo al parcheggio e in circa 1h torniamo nella fresca Val Mazia.

Un tuffo caldissimo ed estivo a Merano!

 

A proposito dell'autore

Avatar

Elena

Amo andare in montagna perché casa e ufficio mi stanno stretti. In montagna il sentiero è l'unica via da percorrere, il fiato non si spreca in parole inutili ma bisogna conservarlo e per arrivare in cima basta mettere un passo dietro l'altro. Vado in montagna perché cieli e panorami si fondono e confondono in forme e colori sempre nuovi, come sentimenti che si aggrovigliano inconsciamente come i colori sulla tela su cui dipingo, i pixel sul monitor in ufficio e la luce nell'obiettivo della mia macchina fotografica. Forse è per questo che in quota telefonini e internet funzionano a singhiozzo, è la natura che ti dice: "Lascia il lavoro a valle, stai con gli amici e con chi ami, stai con gli animali, stai con te stesso. Non ti serve nient'altro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.