Avventure nel mondo Cina Trekking Escursionismo

Parco Nazionale di Huanglong in Cina, regione Sichuan

Trekking in questa straordinaria valle piena di laghetti calcarei dai colori azzurro cristallino e verde smeraldo.

SCOPRI anche tutte le altre TAPPE del nostro viaggio in Cina >>

Dove: Parco Nazionale di Huanglong

Località e quota di partenza: Huanglong –  Cable car lower station

Regione/Stato: Sichuan Settentrionale – Cina

Difficoltà: l’unico problema potrebbe essere dato dall’altitudine se non si è abituati.

Costo: 200 YUAN ingresso

Dove dormire: all’interno del parco non è possibile pernottare (alle’esterno ci sono alcuni hotel), noi abbiamo scelto di dormire a Jiuzhaigou “GESANG Hotel” visto che qui eravamo di passaggio.

Cibo: Troverete lungo il cammino qualche chioschetto, oppure portatevi pranzo al sacco.

Partenza (anticipate le comitive di turisti cinesi!!):

Se potete partite presto al mattino e battete sul tempo le comitive di turisti cinesi, che in agosto sono tante (sono sempre tanti!!). All’entrata del parco c’è un CENTRO VISITATORI dove poter prendere mappa e informazioni, il parco è ben organizzato.

Mappa

Decidiamo di prendere (visto il ritardo *vedere postilla sotto) il CABLE CAR che da 3200 m ci porta a 3600 m. Stiamo bene… siamo appena passati dai 4000 m per arrivare qui, e non abbiamo ancora avuto problemi di altitudine. Vogliamo fare la valle al contrario, partiamo dall’alto per scendere.

Laghi:

Arrivati in alto con il cable car (3600m), camminiamo per 2km in una bellissima foresta fino ad arrivare ai “Laghi dai cinque colori – Wucaichi” a 3800 m, una magnifica serie di laghetti azzurri calcarei che si mischiano uno nell’altro. facciamo un anello attorno per poi prendere verso valle.

Tempio di Huanglong:

subito a valle dei Laghi dai cinque colori troviamo il Tempio di Huanglong Si. Continuiamo a scendere, il percorso è obbligato su passerelle in quanto essendo parco naturale non è possibile calpestare ne toccare niente. Incontriamo ancora parecchi laghetti, i colori sono intensissimi anche se la giornata non è soleggiata (chissà con il sole!!).

Sito ufficiale: www.huanglong.com

Foto:

Mappa:


Visualizzazione ingrandita della mappa

Se pensate di passare dalla regione dello Sichuan in Cina questa è una tappa da non perdere!

Divertente * Odissea Cinese in aereoporto:

Arriviamo tardi all’aereoporto di Jiuzhaigou: una protesta di passeggeri sull’aereo che arrivava a prenderci a Chengdu ci ha fatto tardare di quasi otto ore la partenza. Sono strani questi cinesi….

L’aereo che doveva scaricare persone a Chengdu e ripartire per Jiuzhaigou caricando noi è in ritardo…
ovviamente scordatevi che in un aereoporto cinese vi avvisino che c’è ritardo e della causa del ritardo (mai successo nei 12 voli cinesi presi in queste 5 settimane), anche a due ore dall’orario di partenza brancoli nel buio cercando di capire come mai l’aereo che sullo schermo è dato in ORARIO in realtà non sia ancora partito. Loro fanno semplicemente finta di niente…

Comunque sia la gente sull’aereo non voleva scendere per protesta (perché l’aereo era arrivato in ritardo e volevano il rimborso del biglietto)… dopo ore di attesa, poliziotti, urla e spintoni decidono di mettere al massimo il riscaldamento sull’aereo… questione di minuti e gente grondante di sudore inizia a strisciare fuori dall’aereo (compresi i poliziotti).

Finalmente si parte…..!!!! O no??? NO…

la gente che doveva SALIRE sull’aereo decide bene che visto il ritardo vuole il rimborso del biglietto, quindi non vuole salire. Bene… adesso vi appallottolo tutti e a calcioni vi caccio su questo aereo puzzolente e sudato perché è il mio viaggio di nozze e voglio andare a Huanglong!!!!!

Vediamo la luce quando, dopo 7 ore di attesa, una grossa signora cinese arriva con una mazzetta incredibile di soldi e inizia a distribuire 200 YUAN a passeggero come rimborso…. compresi noi!!! Gli animi si placano all’istante e finalmente saliamo su questo aereo…..

La cina è così……. prendere o lasciare!!

Anche questo è viaggio e insieme a dei signori olandesi che hanno partecipato con noi a questa odissea ci siamo anche divertiti a vedere queste scene di vita quiìotidiana che sono decisamente interessanti!!
Testo e foto di Elena

A proposito dell'autore

Elena

Amo andare in montagna perché casa e ufficio mi stanno stretti. In montagna il sentiero è l'unica via da percorrere, il fiato non si spreca in parole inutili ma bisogna conservarlo e per arrivare in cima basta mettere un passo dietro l'altro. Vado in montagna perché cieli e panorami si fondono e confondono in forme e colori sempre nuovi, come sentimenti che si aggrovigliano inconsciamente come i colori sulla tela su cui dipingo, i pixel sul monitor in ufficio e la luce nell'obiettivo della mia macchina fotografica. Forse è per questo che in quota telefonini e internet funzionano a singhiozzo, è la natura che ti dice: "Lascia il lavoro a valle, stai con gli amici e con chi ami, stai con gli animali, stai con te stesso. Non ti serve nient'altro.

2 Comments

  • Situated in thhe north-west of Sichaun Province, the Huanglong valley is made up of
    snow-capped peaks and the easternmost of all thhe Chinese
    glaciers. In addition to its mountain landscape, diverse forest
    ecosystems can be found, ass well as spectacular limetone formations,
    waterfalls and hot springs. The aeea also has a population of endangered animals, including the giant panda and the Sichuan golden snub-nosed monkey.

  • Volevo segnalare questo sito, dal quale ho preso spunto per fare questo viaggio http://www.chinadiscover.org/

    Ringrazio il proprietario del sito perché ho preso spunto dai suoi racconti per creare le mie tappe di viaggio.

    I suoi racconti su usi e costumi cinesi…. sono proprio veri 😀 Dal chinEnglis ad altri comportamenti tipici…. 😉 Avrò tempo di riportare le mie esperienze nei prossimi articoli!

Lascia un commento