Sci Alpinismo

Se non sai dove andare… Scialpinismo al Pian dei Cavalli

  • Dove: Pian dei Cavalli
  • Regione/Stato: Lombardia, Italia
  • Località e quota di partenza: Isola di madesimo 1253 m
  • Quota di arrivo: 2300 circa
  • Dislivello: 1047 m circa
  • Difficoltà: MS
  • Neve: Farina Pesante - rischio valanghe marcato 3
  • Esposizione: Nord/Est
  • Gruppo Montuoso: Alpi Occidentali – Alpi Lepontine – Gruppo Catena Mesolcina

La gita che non delude mai!

Nonostante le temperature tropicali, la partenza da merenderos e la classica lentezza del.. ma forse era meglio rimanere a dormire… siamo riusciti a tirarci insieme per incontrarci con la truppa in arrivo da Milano al solito ritrovo in pasticceria Mastai a Chiavenna.

Noi fortunelli arriviamo direttamente da Chete (Villa di Chiavenna) e quindi in 10 minuti siamo al punto di ritrovo.

Da buoni merenderos alle ore 10.15 partiamo sci ai piedi. Il posto è sempre bellissimo, nonostante le innumerevoli volte che abbiamo già fatto questa salita e offre comunque una gita “sicura” anche in situazioni critiche (certo sempre da valutare al momento). Nel gruppo abbiamo anche 3 ciaspolatori, Erika, Luca e Elena.

Partiamo dall’abitato di isola, iniziando a risalire la vecchia e dismessa pista di uno skilift. La traccia è ben evidente, in pratica una autostrada e a farci compagnia abbiamo anche due corsi CAI e svariata altra gente che ha colto la bella giornata per venire in questo splendido posto.

Saliamo su per il bosco, intersechiamo la strada più volte fra i vari tornanti e arriviamo in breve tempo su al Pian dei cavalli, il panorama sul Piz Tambò, Ferré, Pizzo Stella.

map-pian-dei-cavalli-scialp

 

 

Ghilde

A proposito dell'autore

Elena

Amo andare in montagna perché casa e ufficio mi stanno stretti. In montagna il sentiero è l'unica via da percorrere, il fiato non si spreca in parole inutili ma bisogna conservarlo e per arrivare in cima basta mettere un passo dietro l'altro. Vado in montagna perché cieli e panorami si fondono e confondono in forme e colori sempre nuovi, come sentimenti che si aggrovigliano inconsciamente come i colori sulla tela su cui dipingo, i pixel sul monitor in ufficio e la luce nell'obiettivo della mia macchina fotografica. Forse è per questo che in quota telefonini e internet funzionano a singhiozzo, è la natura che ti dice: "Lascia il lavoro a valle, stai con gli amici e con chi ami, stai con gli animali, stai con te stesso. Non ti serve nient'altro.

Lascia un commento