In montagna

In difesa delle Cime bianche

Diciamo NO al progetto funiviario nel Vallone!

FIRMA LA PETIZIONE

Vogliamo portare l’attenzione sul progetto di un nuovo collegamento funiviario che attraverserebbe le Cime Bianche, uno degli ultimi baluardi di vera wilderness montana ai piedi del Monte Rosa che diviene simbolo della battaglia per la tutela dell’integrità superstite dell’ambiente alpino.

Questo progetto prevede la contrarietà anche del Cai. Per informazioni dettagliate sul progetto visita www.varasc.it

Petizione portata avanti da Annamaria Gremmo, Francesco Sisti e Marco Soggetto, che si sono impegnati anche a produrre un volume fotografico, a diffondere sui social la causa e condividerla su blog e riviste.

Aiutateci a salvare l’Ultimo Vallone Selvaggio!

FIRMA LA PETIZIONE

Foto di www.varasc.it

A proposito dell'autore

Avatar

Elena

Amo andare in montagna perché casa e ufficio mi stanno stretti. In montagna il sentiero è l'unica via da percorrere, il fiato non si spreca in parole inutili ma bisogna conservarlo e per arrivare in cima basta mettere un passo dietro l'altro. Vado in montagna perché cieli e panorami si fondono e confondono in forme e colori sempre nuovi, come sentimenti che si aggrovigliano inconsciamente come i colori sulla tela su cui dipingo, i pixel sul monitor in ufficio e la luce nell'obiettivo della mia macchina fotografica. Forse è per questo che in quota telefonini e internet funzionano a singhiozzo, è la natura che ti dice: "Lascia il lavoro a valle, stai con gli amici e con chi ami, stai con gli animali, stai con te stesso. Non ti serve nient'altro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.