In montagna

Salviamo i nostri ghiacciai e non solo!

E Spezziamola questa lancia a favore di Greta!

Si perché per quanto possa essere criticata da molte persone e correnti politiche, sta smuovendo le coscienze dei nostri giovani che si stanno impegnando su questo fronte, mettendo gli adulti di fronte al fatto che stanno curando solo interessi commerciali e che stanno comunque facendo troppo poco per il nostro pianeta e per la nostra salute.

E sapete perché da fastidio? Perché cambiare è maledettamente difficile.

E talvolta per molti è più semplice restate dove si sta anche se si galleggia nella melma. Ma soprattutto che mondo lasceremo ai nostri figli? Me lo domando spesso…

Di sicuro non ghiacciai e neanche verdi foreste. Basta guardare in casa nostra la situazione del ghiacciaio di Planpincieux, esempio di tanti altri morenti sulle nostre Alpi.

Nella vecchia foto dell’anno 1992 fatta da mio padre noterete la differenza con l’attuale situazione. Panorama dalla terrazza del Rifugio Boccalatte 2803 m (Courmayeur (AO) – Val Ferret).

Cerco nel mio piccolo di essere una goccia in questo oceano e di fare del mio meglio, perché goccia dopo goccia si costruisce la marea inarrestabile del giusto cambiamento. Agire prime di tutto, un giusto agire che ci porterà alla presa di coscienza di non poter continuare ad avere questo stile di vita.

Basta poco in fondo, sconfiggere la nostra pigrizia fatta di routine ed abitudini per provare qualcosa di nuovo, per voi stessi, i vostri figli, tutti gli esseri viventi su questo pianeta. Preserviamo questa incredibile perla di biodiversità e agiamo su noi stessi per avere un cambiamento.

Noi nel nostro piccolo ci stiamo provando, non sempre al meglio ma ci mettiamo molto impegno.

E se qualcuno ha ancora qualche dubbio basta andare ad informarsi basandosi su studi di climatologia seri, di chi la ricerca la porta avanti veramente e non come tanti ciarlatani che sparano a zero solo per portare il loro interesse, politico e non, avanti a tutto e tutti. 

E voi cosa fate nella vostra vita di tutti giorni? Quali anche piccoli cambiamenti state apportando e per chi lo fate?

A proposito dell'autore

Avatar

Elena

Amo andare in montagna perché casa e ufficio mi stanno stretti. In montagna il sentiero è l'unica via da percorrere, il fiato non si spreca in parole inutili ma bisogna conservarlo e per arrivare in cima basta mettere un passo dietro l'altro. Vado in montagna perché cieli e panorami si fondono e confondono in forme e colori sempre nuovi, come sentimenti che si aggrovigliano inconsciamente come i colori sulla tela su cui dipingo, i pixel sul monitor in ufficio e la luce nell'obiettivo della mia macchina fotografica. Forse è per questo che in quota telefonini e internet funzionano a singhiozzo, è la natura che ti dice: "Lascia il lavoro a valle, stai con gli amici e con chi ami, stai con gli animali, stai con te stesso. Non ti serve nient'altro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.